Questo è un blog a impatto zero!

Questo è un blog a impatto 0!

o emissioni di co2 grazie a doveconviene
by Doveconviene.it

lunedì 30 aprile 2012

Incursione dentro Green Hill: liberati i cuccioli di Beagle!

Ormai conoscerete tutte il nostro impegno a favore non solo dell'ecobio, ma anche del cruelty free. E' per questo che anche io ci tengo a diffondere questa bellissima notizia che viene dritta dritta dal mondo della vivisezione e dei test sui nostri amici animali.

In molti avrete sentito parlare di Green Hill, un vero e proprio carcere che teneva rinchiusi in condizioni mostruose centinaia di cuccioli di Beagle e di cagnette incinte. Questo per poi vivisezionarli, ucciderli, maltrattarli; questi cagnolini non avevano mai visto la luce del sole in tutta la loro vita. Nascevano in celle, morivano su tavoli di laboratorio in atroci sofferenze. Tutto questo per mano di una ditta americana, la Marshall... 

Tutto questo fino a sabato 28 aprile 2012.

  Hanno sfondato le reti oppure scavalcato i cancelli. Si sono fatti strada all’interno dell’allevamento e hanno aperto le gabbie, portando via cuccioli, cagnette incinte e tutti i beagle che sono riusciti a trovare. E’ finita con una incursione nell’allevamento di cani destinati alla ricerca la manifestazione organizzata da Occupay Green Hill per chiedere - ancora una volta - la chiusura della struttura di proprietà dell’americana Marshall.

Il corteo, partito dal parcheggio del PalaGeorge, ha visto la partecipazione di circa 1000 persone arrivate da tutto il Nord Italia e anche dal centro. In via dell’Artigianato il sepentone ha deviato: invece di proseguire verso via San Zeno, la via principale di accesso dell’allevamento dove era schierato il cordone delle forze dell’ordine, gruppetti di manifestanti hanno tagliato per i campi e per i viottoli, arrivando a ridosso delle recinzioni. 


Da lì in poi la situazione si è fatta confusa con gruppi di dimostranti che cercavano di aprirsi varchi nel perimetro e le squadre dei reparti mobili di polizia e carabinieri schierate per contenerli.  Sul lato dei cancelli però i manifestanti si sono aperti una breccia nella recinzione e hanno fatto irruzione nell’allevamento, entrando nei capannoni e portando via almeno una trentina di cani.

 A fine giornata le forze dell’ordine avevano fermato 12 persone che dalla caserma della polizia locale di Montichiari sono stati trasferiti a Desenzano. Alcuni manifestanti hanno dette di aver subito violenze da alcuni funzionari.

Ho voluto anche io diffondere questa bellissima notizia (malgrado la parte finale sulle forze dell'ordine, che dovrebbero oltremodo vergognarsi).
Aiutateci anche voi a dire STOP  a tutta questa BARBARIE!

Ecco alcune foto per testimoniare l'orrore di Green Hill:
- Chryssa.
 
 

3 commenti:

  1. era ora!!!! devono chiudere tutte queste aziende maledette!

    RispondiElimina
  2. bellissima notizia sono stata felicissima di averla appresa ieri. se ti va passa sul mio blog bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, grazie del commento e del sostegno :)

      Elimina